CORSO PER ESERCENTE DI TATUAGGIO E PIERCING

RICONOSCIUTO DALLA REGIONE VENETO

SEDE: Treviso – via Graziano Appiani n.21

ORARIO SETTIMANALE: Le lezioni vengono svolte nelle giornate di Sabato da Ottobre a Marzo

COSTI: Per informazioni relative al costo del corso, contattare la segreteria didattica

PRESENTAZIONE: Le importanti implicazioni di carattere igienico-sanitario connesse alle pratiche di tatuaggio e piercing hanno indotto la Regione Veneto ad avviare un’iniziativa, curata dal Servizio Igiene Pubblica della Direzione Regionale Prevenzione, consistente in un vero e proprio sistema di verifica dell’idoneità all’esercizio dell’attività di tatuatore e/o di piercer.

Quanti già effettuano i trattamenti e coloro che intendono avviare tali attività professionali sono obbligati a frequentare un corso, caratterizzato sul piano igienico sanitario dall’apprendimento di conoscenze di anatomia della cute e dalla trattazione di argomenti di contenuto tossicologico e dermatologico, oltre che dallo svolgimento di lezioni pratiche in tema di sterilizzazione e garanzia di condizioni asettiche dell’ambiente di lavoro.

La frequenza al corso rappresenta il presupposto per il conseguimento dell’idoneità soggettiva e non attribuisce alcuna qualifica professionale.

Articolato in 90 ore didattiche, il corso è strutturato secondo moduli e contenuti finalizzati all’apprendimento delle seguenti conoscenze:

1° modulo di 20 ore

A) Cute e mucose

B) Semeiotica dermatologica

2° modulo di 30 ore

A) I concetti di infezione, contaminazione, disinfezione, sterilizzazione, antisepsi, asepsi, sanificazione, germicida;

B) Epatite virale (epatite A, B, C ed altre forme di epatite virale)

Disinfezione: disinfestanti naturali, disinfezione artificiale, mezzi di disinfezione artificiale (fisici e chimici);

Principali infezioni a trasmissione parenteralematica;

Vie di trasmissione (parenterale e parenterale inapparente);

Profilassi generica;

Profilassi specifica;

Vaccinazione;

Disinfezione – sterilizzazione e smaltimento rifiuti;

Chimica delle sostanze impiegate nei tatuaggi: metalli Granulomi e cheloidi;

Reazioni isomorfe ai portatori di malattia psoriasica.

3° modulo di 20 ore

Principali rischi per la salute e connessi con le pratiche di tatuaggi e piercing;

Linee guida per la prevenzione dei rischi per gli operatori e per gli utenti;

Allergie ai costituenti dei tatuaggi ed ai metalli.

4° modulo di 20 ore

Preparazione di un campo sterile e mantenimento;

Sterilizzazione dei materiali utilizzati;

Disinfezione della cute;

Pratica di tatuaggio e piercing;

Dimostrazioni pratiche.

Lo svolgimento delle attività di tatuaggio e piercing è subordinato alla presentazione della dichiarazione di inizio attività (SCIA) ai sensi dell’art. 19 della Legge 07/08/1990 n. 241. Per ogni sede dell’impresa dove viene esercitata l’attività di tatuaggio e piercing deve essere designato, nella persona del titolare, di un socio partecipante al lavoro, di un familiare coadiuvante o di un dipendente dell’impresa, almeno un responsabile tecnico in possesso dei requisiti soggettivi di cui alla DGR n. 693 del 23/03/2001. Il responsabile tecnico garantisce la propria presenza durante lo svolgimento dell’attività di tatuaggio e piercing.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

cancella il moduloPost comment